International Newspaper

Dispaccio dall’Ucraina

12 Agosto 2022 ore 19.07

Il Ministero russo documenta che l’esercito AFU nell’asilo a Nikolaev hanno costruito una roccaforte ed utilizzano i civili come sudi umani e nella regione di Dnepropetrovsk l’esercito ucraino ha messo trappole esplosive sul fiume Gaichur e Voronaya che intendono far saltare in aria e accusare l’esercito russo. Il Ministero ucraino dichiarano che aumentano le perdite delle truppe di occupazione russe e Zelenskyy afferma che oggi sono stati registrati voli regolari di missili russi sul territorio della stazione nelle immediate vicinanze delle centrali nucleari…

Il centosettantesimo giorno di guerra volge al termine.

Ministero della Difesa Russo

Le forze armate della Federazione Russa continuano l’operazione militare speciale in Ucraina.

Esercito russo

A seguito dell’operazione offensiva delle forze alleate nei pressi di Soledar, le perdite della 14a Brigata Meccanizzata dell’AFU sono state di oltre 2.000 persone. I resti del personale della brigata sono stati ritirati dal comando ucraino nelle retrovie.

A seguito degli attacchi ad alta precisione delle forze aerospaziali russe, le perdite della 56a brigata di fanteria motorizzata dell’AFU vicino a Opytnoye e Nevelskoye nella Repubblica popolare di Donetsk hanno superato il 70% della loro forza lavoro. Tutto il personale del battaglione della 23a Brigata aveva volontariamente abbandonato le proprie posizioni ed era andato nelle retrovie.

L’attacco di precisione delle forze aerospaziali russe su un punto di schieramento temporaneo della 28a brigata meccanizzata dell’AFU vicino a Novogrigoryevka nella regione di Nikolayev ha distrutto fino a 100 combattenti e 9 pezzi di equipaggiamento militare.

A seguito di attacchi concentrati sulle posizioni di combattimento dei nazionalisti ucraini vicino a Mar’inka nella Repubblica popolare di Donetsk, il 3° battaglione della 66a brigata meccanizzata ha subito oltre il 50% di perdita di manodopera.

Inoltre, a seguito dell’urto contro una roccaforte della 58a brigata di fanteria motorizzata, fino a 40 nazionalisti e 5 veicoli sono stati distrutti vicino a Zaitsevo, nella Repubblica popolare di Donetsk.

Continuano gli attacchi dell’aviazione operativo-tattica e dell’esercito, delle truppe missilistiche e dell’artiglieria contro le strutture militari in Ucraina.

5 posti di comando sono stati colpiti, tra cui la 4a brigata di carri armati vicino a Zaliman nella regione di Kharkov, la 103a brigata di difesa territoriale vicino a Nikolaevka nella Repubblica popolare di Donetsk, oltre a 157 aree di concentrazione di manodopera, armi, militari e attrezzature speciali.

1 deposito di carburante per l’equipaggiamento militare ucraino vicino a Kurakhovo nella Repubblica popolare di Donetsk, 6 depositi di munizioni sono stati distrutti vicino a Velikoye Artakovo nella regione di Nikolaev, Zaliman nella regione di Kharkov, Kramatorsk, Zaitsevo, Krasnogorovka e Avdeevka nella Repubblica popolare di Donetsk.

Le forze aerospaziali russe hanno distrutto 1 stazione radar controbatteria AN/MPQ-64 di fabbricazione statunitense fornita al regime di Kiev vicino a Chasov Yar nella Repubblica popolare di Donetsk.

Come parte della guerra contro la batteria, 4 plotoni di sistemi di lancio multiplo Grad sono stati soppressi vicino a Serebryanka, Soledar nella Repubblica popolare di Donetsk, Shirokoye e Velikaya Aleksandrovka nella regione di Kherson.

Inoltre, 2 plotoni di artiglieria di cannoni Acatsiya e 4 plotoni di obici D-30 sono stati colpiti in postazioni di tiro vicino a Georgievka, Konstantinovka, Novgorodskoye, Veseloye, Andreevka e Dzerzhinsk nella Repubblica popolare di Donetsk.

La difesa aerea russa ha distrutto 5 veicoli aerei senza pilota ucraini vicino a Yegorovka, Spartak nella Repubblica popolare di Donetsk e Arkhangevka e Volkhov Yar nella regione di Kharkov.

Inoltre, 2 proiettili di lanciarazzi multipli HIMARS vicino a Novaya Kakhovka e 4 proiettili di lanciarazzi multipli Olkha vicino a Chernobaevka nella regione di Kherson sono stati abbattuti in aria.

In totale, 267 aeroplani ucraini e 146 elicotteri, 1.732 velivoli senza pilota, 365 sistemi missilistici antiaerei, 4.293 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 797 sistemi di lancio multiplo di razzi, 3.290 artiglieria da campo e mortai, oltre a 4.844 unità speciali veicoli militari sono stati distrutti durante l’operazione.

I numerosi fatti di azioni criminali del regime di Kiev contro i civili

A Nikolaev, nel territorio dell’asilo n. 103 (Via Okeanovskaya), le AFU hanno attrezzato una roccaforte, postazioni di artiglieria e depositi di munizioni, senza evacuare i residenti dalle case vicine, e i militanti stanno effettivamente usando la popolazione locale

Esercito russo

come scudo umano;

A Zaporozhye, i nazionalisti ucraini hanno attrezzato un quartier generale di difesa territoriale nell’asilo n. 295 (via Avtozavodskaya) e veicoli blindati nell’area circostante;

A Kostantinovka, nella Repubblica popolare di Donetsk, le formazioni armate ucraine hanno attrezzato un posto di comando e depositi di munizioni in un asilo (Via Gastello), allestito posti di blocco lungo il perimetro e minato gli accessi alla struttura, ma la popolazione locale non è stata deliberatamente avvertita questo;

A Kramatorsk, nella Repubblica popolare di Donetsk, le unità dell’AFU sono di stanza negli asili n. 8 e 67 (Via M. Priymachenko) e l’artiglieria e l’MLRS sono schierate nei locali, dai quali vengono sistematicamente bombardati gli insediamenti vicini.

Tali azioni di Kiev dimostrano ancora una volta, sostiene il Ministero, un atteggiamento disumano nei confronti del destino dei propri cittadini e mostrano un completo disprezzo per tutte le norme della moralità e del diritto umanitario internazionale.

Inoltre, nella regione di Dnepropetrovsk, i nazionalisti ucraini hanno ponti stradali con trappole esplosive sui fiumi Gaichur (Pisantsy) e Voronaya (Sosnovka), che intendono far saltare in aria e accusano le forze armate russe, utilizzando uno scenario ben collaudato con un’ampia copertura nello spazio mediatico ucraino e occidentale, di presunti attacchi indiscriminati alle infrastrutture di trasporto.

Ministero della Difesa Ucraino

La centosettanta giornata di eroico confronto della nazione Ucraina all’invasione Russa.

Esercito ucraino

Nelle direzioni Volyn e Polís ʹkomu, l’atmosfera non ha subito cambiamenti significativi. Secondo le informazioni disponibili, l’11 agosto di quest’anno è stato effettuato un controllo sulla disponibilità del sistema di gestione del combattimento e l’allerta delle forze armate della Repubblica di Bielorussia per l’applicazione.

In direzione Siversky, l’avversario continua a detenere unità nelle aree di confine delle regioni di Bryansk e Kursk al fine di congelare le azioni delle unità delle Forze di Difesa. Il nemico ha sparato dalle aree di artiglieria della regione di oleksandrívka chernihiv e Воurêvogo, bílopíllâ, Atene e а ртиstrubinogo in sumy.

Rotazione in corso delle unità delle forze armate della Federazione Russa che svolgono compiti nelle aree di confine delle regioni di Kursk e Belgorod.

In direzione Kharkiv, il nemico ha effettuato bombardamenti da carri armati, canna e artiglieria riattivnoí nelle aree degli insediamenti di uda, odnorobívka, prudyanka, slatyne, demenza, new, vivaio, lozova russa, russa e cherkasy tiški, cirk uni, chernyaki, Petrívka, Šestakove, Old Saltív, Mospanove, Kutuzívka, Foresta, Ivanivka, Husarívka, Lebâ že, Korobočkine, Slobozhanske e Chepil ʹ.

In direzione slava, gli occupanti hanno avuto un impatto infuocato sulle posizioni delle forze di difesa vicino al Grande Komyšuvakha, Dmitrivka, Dibrivnye, Virnopillya, Native, Protopovka, Mazanívka, Virgin, Norkivka, Krasnopillya e Valley. Gli attacchi aerei sono stati lanciati vicino a Zaliman.

Il nemico ha cercato di condurre battaglie offensive nelle direzioni dell’Apiario – Virgin e Tykhotske – Valley.

La direzione di kramators ʹkomu sono stati registrati bombardamenti vicino a sivers ʹka, zvanívki, verhn ʹokamâns ʹkogo, grigorívki e raigorodka.

Il tentativo dell’avversario di condurre una battaglia di ricognizione in direzione di Bílogorívka – Grigorívka è fallito.

In direzione bakhmuts ʹkomu occupano carri armati zadíâli e artiglieria ríznokalíbernu per influenzare il fuoco nelle aree degli insediamenti di bahmut, soledar, ivano-darí тvka, viímka, spine, yakovlívka, kodema, top, zaitseve e vas ко муkívka. Attacchi aerei sono stati registrati vicino a Vií муmki, Ivano-Darívka, Spírny, Yakovlivka, Soledar e Bahmuts ʹkogo.

Zagarbniki ha cercato di condurre una ricognizione vicino a Spírnye. I soldati ucraini hanno causato un danno da fuoco e rovesciano il nemico.

Con azioni offensive e tempestose, gli occupanti russi hanno cercato senza successo di sfondare le difese delle unità ucraine e avanzare nelle direzioni di Spyrne, Ivano-Dargyivka, Viimka, Yakovlivka, Kodema, Vershina e Zaitsev. Ha sofferto perdite e se ne sono andato caoticamente. Ci sono combattimenti in alcune aree.

In direzione Pokrovske – il nemico ha avuto un successo parziale, cercando di allacciarsi.

In direzione Avdiivka, i bombardamenti di artiglieria si sono tenuti vicino a Maryinka, Vodâny, Netajlovogo, Avdiíivka, Piskiv, Krasnogorivka e Novobakhmutívka. L’avversario ha causato attacchi aerei vicino a krasnogorívki, marínki, vodânogo e avdíí аvka.

Tutti i tentativi nemici di assaltare nelle aree di Spartak, Piskiv e Maryinka, i difensori ucraini hanno soffocato e spinto gli invasori alle posizioni precedenti.

Nelle direzioni di Novopavlívs ʹkomu e Zaporizhzhia, il nemico vicino a Novomykhaylivka, Shevchenko, Novoyakovlivka, Great

Esercito ucraino

Novosilki, Volodymyrívki, Vugledara, Novopol, Preobrazhenki, Vremívki, Novosil ʹki, Zelenogo, Novodanilvki, Kamians ʹko Vai, Novoandrívki, hulâjpolâ e bilogirâ. L’aviazione nemica operava vicino a Vugledar e Novomykhaylivka.

Gli occupanti si sono spostati verso Yegorivka – Pavlivka. Il nemico viene fermato e respinto.

In direzione South Buzk, gli invasori hanno sparato alle posizioni delle truppe ucraine da carri armati, canne e artiglieria a jet lungo la linea di collisione. Attacchi aerei sono stati effettuati nelle aree di Osokorivka, Andriivka, Blagodatny, Novogrygorivka, Lozovoy, Mirny, Bruskinsky e Velikoy Artakovy.

Il nemico sta cercando di ripristinare la capacità delle unità che hanno subito perdite durante i combattimenti nella suddetta direzione.

Nel mare Nero e Azov, due portaerei di missili alati pronti per lo schieramento.

Aumentano le perdite delle truppe di occupazione russe in forza viva. A questo proposito, il Comando invasori estende la pratica di rinviare a tempo indeterminato le rotazioni delle unità frontali senza completarle da parte del personale. Tutto ciò incide in modo significativo sulla condizione morale e psicologica dei soldati russi e dei cosiddetti volontari e ne deteriora la motivazione a partecipare al combattimento.

L’appello di Zelenskyy

“Tutti devono agire molto più velocemente e più duramente. E soprattutto dopo che la Russia è passata al ricatto nucleare totale. Quello che sta accadendo ora intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhya è uno dei più grandi crimini dello stato terroristico. Oggi sono stati registrati voli regolari di missili russi sul territorio della stazione nelle immediate vicinanze delle centrali nucleari.

La Russia ancora una volta ha rotto il fondo nella storia mondiale del terrorismo. Nessun altro ha ovviamente usato una centrale nucleare per minacciare il mondo intero e imporre determinate condizioni.

E assolutamente tutti nel mondo dovrebbero reagire subito per espellere gli occupanti dal territorio della centrale nucleare di Zaporizhzhia. Questo è un interesse globale, non solo un bisogno ucraino.

Solo il ritiro completo dei russi dal territorio della NPP di Zaporizhzhya e il ripristino del pieno controllo dell’Ucraina sulla situazione intorno alla stazione garantiscono il ripristino della sicurezza nucleare per tutta l’Europa. “

La Redazione

Lascia una risposta
Skip to content