International Newspaper

Dispaccio dall’Ucraina

04 Maggio 2022 ore 19.22

Il Ministero russo documenta le numerose vittorie e la notevole avanzata delle sue truppe. Sergei Shoigu parla in teleconferenza e afferma che qualsiasi trasporto dell’Alleanza del Nord Atlantico che arriva nel paese con armi o materiale per i bisogni delle forze armate ucraine è considerato un obiettivo legittimo da colpire. Il Ministero ucraino afferma che continuano i bombardamenti a Kharkiv che è difesa dall’esercito ucraino della Francia settentrionale. Sostiene che l’esercito russo continua a bombardare Azovstal senza successo…

Il settantesimo giorno di guerra volge al termine.

Ministero della Difesa Russo

Le forze armate della Federazione Russa continuano l’operazione militare speciale in Ucraina.

Esercito russo

Missili aerei ad alta precisione delle forze aerospaziali russe durante il giorno distrutti: 4 batterie di artiglieria in postazioni di tiro, 3 depositi di munizioni vicino a Mirnaya Dolina, Bakhmutskaya e Tashkovka, 20 aree di concentrazione di manodopera e equipaggiamento militare e 1 di fabbricazione statunitense stazione radar controbatteria vicino a Popasnaya.

L’aviazione operativo-tattica e dell’esercito della Forza Aerospaziale Russa hanno colpito 77 aree di concentrazione di manodopera e equipaggiamento militare.

Gli attacchi hanno portato all’eliminazione di un massimo di 310 nazionalisti, oltre a 36 unità di armi e equipaggiamento militare.

Le truppe missilistiche e l’artiglieria hanno colpito 1 batteria ucraina di lanciarazzi multipli BM-21 Grad in postazioni di tiro, oltre a 83 aree di concentrazione di manodopera e equipaggiamento militare.

I mezzi di difesa aerea russi hanno abbattuto 6 veicoli aerei senza pilota ucraini durante il giorno vicino ad Avdeevka, Severodonetsk e Veselaya Gora nella Repubblica popolare di Lugansk, nonché sull’isola di Zmeinyi.

Inoltre, 2 razzi Smerch a lancio multiplo sono stati abbattuti in aria vicino a Shpakovka, nella regione di Kharkov.

In totale, 146 velivoli e 112 elicotteri, 712 velivoli senza pilota, 287 sistemi missilistici antiaerei, 2.817 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 323 sistemi di lancio multiplo di razzi, 1.292 artiglieria da campo e mortai, oltre a 2.624 unità di militari speciali veicoli delle forze armate ucraine sono stati distrutti durante l’operazione.

Il sottomarino russo ha colpito gli obiettivi militari ucraini

Le Forze armate russe hanno effettuato un altro attacco contro le infrastrutture militari delle Forze armate ucraine nell’ambito dell’operazione militare speciale.
L’equipaggio di un sottomarino della flotta del Mar Nero ha lanciato due missili da crociera Kalibr dal Mar Nero verso obiettivi di terra designati sul territorio dell’Ucraina.

La teleconferenza di Sergei Shoiguu

Il Centro nazionale per il controllo della difesa statale della Federazione Russa, sotto la guida del capo del dipartimento militare, il generale dell’esercito Sergei Shoigu, tiene una teleconferenza con la direzione delle forze armate.

Le unità dell’esercito russo insieme alle milizie popolari di Lugansk e delle repubbliche popolari di Donetsk stanno espandendo il loro controllo sui territori della LPR e della DPR.

Le truppe russe stanno adottando misure globali per proteggere i civili. La vita pacifica si sta instaurando nei territori LPR e DPR e in Ucraina, che sono stati liberati dai nazionalisti.

Il resto dei militanti presso la zona industriale dello stabilimento Azovstal sono bloccati lungo il perimetro del territorio.

Gli Stati Uniti e i loro alleati della NATO continuano a pompare armi all’Ucraina. Qualsiasi trasporto dell’Alleanza del Nord Atlantico che arriva nel paese con armi o materiale per i bisogni delle forze armate ucraine è considerato un obiettivo legittimo da colpire.

Nel corso dell’operazione speciale, i militari russi stanno dimostrando coraggio e coraggio, adempiendo con onore al loro dovere militare e garantendo la sicurezza della popolazione del Donbass.

11.000 persone, 131 pezzi di armi e equipaggiamento militare e 77 aerei prenderanno parte alla parata sulla Piazza Rossa, dedicata al 77° anniversario della Vittoria.

Quest’anno le parate militari si svolgeranno in 28 città russe. Coinvolgeranno quasi 65.000 persone, circa 2.400 quattrocento armi e attrezzature militari e più di 460 aerei.

Ministero della Difesa Ucraino

Continua la settantesima giornata dell’eroico confronto della nazione ucraina contro l’invasione militare russa.

Esercito ucraino

L’avversario continua a compiere azioni offensive nella zona operativa orientale.

Il comando militare russo sta cercando di aumentare il ritmo di attacco nell’Ucraina orientale per uscire dai confini amministrativi delle regioni di Lugansk e Donetsk, oltre a sviluppare l’attacco alle direzioni di Zaporizhzhya e Krivorizky.

Per raggiungere obiettivi specifici, l’avversario cerca di causare perdite alle unità delle Forze di Difesa, raggruppando e rafforzando le sue truppe, ampliando il sistema di impatto antincendio e la sicurezza materiale-tecnica.

Il nemico ha attivato il compito di colpi di razzo-bombe al fine di distruggere le infrastrutture di trasporto dell’Ucraina.

La direzione di Slobozhanskomu è il gruppo dell’avversario nella composizione di unità separate della 6a Armata Generale del Distretto Militare Occidentale, della 41a Armata Generale del Distretto Militare Centrale, del Baltico e della Francia settentrionale. Continuano gli attacchi dell’aviazione e gli spari nella città di Kharkiv. Gli invasori russi nel distretto di Valuysk nella regione di Belgorod hanno effettuato lo spiegamento del punto di controllo ausiliario del 36° esercito militare generale del distretto militare orientale.

Nell’ambito del rafforzamento del gruppo di truppe nella direzione nemica designata, viene effettuato il trasferimento del personale dal territorio della regione di Belgorod.

In direzione di Izyum, l’avversario cerca di intercettare l’iniziativa e intraprende azioni offensive verso Izyum – Barvinkove. A questo scopo, il nemico sta effettuando bombardamenti di artiglieria delle posizioni delle nostre truppe nelle aree degli insediamenti di Grushuvakha, Nova Dmitrivka e Kurul ʹka.

Inoltre, l’avversario si è concentrato su 40 unità di elicotteri Mi-24 e Mi-8 da sciopero e trasporto nel territorio della regione di Belgorod in prossimità del confine di stato dell’Ucraina.

Nella direzione di Donetsk, i principali sforzi del nemico sono concentrati sull’attacco agli insediamenti di Liman, Orikhov, Popasna, Velika Novosilka, Gulyaipole, Komishuvakha e Orichiv.

Durante il giorno, in direzione Limansky, l’avversario ha fatto tentativi senza successo di assicurarsi nell’insediamento di Oleksandrivka.

In direzione Severodonets, gli occupanti hanno attaccato l’insediamento di Voevodivka, senza successo.

Nella direzione Popasnyans ʹkomu, il nemico ha cercato di espandere il controllo sull’insediamento di Orikhove, senza successo.

Per congelare le azioni delle unità delle forze di difesa, il nemico spara virtualmente le posizioni delle truppe ucraine lungo l’intera linea di collisione. Causa attacchi aerei nelle aree di Avdiivka, Mariupol, Severodonetsk, Kramatorsk e Gulyajpole.

Continua il blocco e tenta di distruggere le nostre unità nella zona di Azovstal a Mariupol. In alcune aree, con il sostegno dell’aviazione, il nemico ha rinnovato l’attacco per prendere il controllo del territorio dell’impianto. Non c’è successo.

In direzione Novopavlívs ʹkomu, gli occupanti hanno tentato di assaltare l’insediamento di Novosílka. Il nemico ha subito perdite e si è ritirato.

Al fine di rafforzare il raggruppamento di truppe, l’avversario effettua il trasferimento di attrezzature e composizione personale tramite trasporto ferroviario.

Nelle direzioni di Southernobuzky e Tavrijskyi, gli occupanti, dalle forze di unità separate dell’8° e 49° esercito militare generale, il 22° Corpo d’Armata, le truppe costiere della Marina del Mar Nero, le truppe aereo-parlamentari stanno conducendo co operazioni mbat per mantenere i territori occupati temporaneamente militari e creare condizioni per aver attivato azioni offensive nelle direzioni di Kherson – Mykolaiv e Kherson – Kryvyi Rih.

Le unità radioelettroniche da combattimento a Gomel

Nelle direzioni Volyn, Polisky e Siversky, le forze armate della Repubblica di Bielorussia continuano a svolgere compiti per

Lanciagranate 80 Dimitri insignito, postumo, dell’ rdine “Per Coraggio” di III grado

rafforzare l’area del confine ucraino-bielorusso nelle regioni di Brest e Gomel. Si celebra l’estensione del sistema di difesa antiaerea nella regione di Gomel, si è tenuta la formazione di unità radioelettroniche da combattimento. In ulteriore avviso lo svolgimento di azioni dimostrative e provocatorie nelle aree vicine al confine di stato dell’Ucraina.

Al fine di mantenere la tensione al confine ed evitare il trasferimento delle riserve delle nostre truppe verso destinazioni pericolose, l’avversario si tiene vicino al confine ucraino-russo nell’area delle unità della regione di Kozino Kurs ʹkoí о бла da il magazzino della 90a divisione carri armati di il distretto militare centrale. Non è esclusa l’attivazione dei bombardamenti dall’area specificata nella regione di Sumy.

Nel Mar Nero e di Azov, il gruppo navale della Marina russa del Mar Nero continua a svolgere i suoi compiti di isolamento nell’area delle operazioni di combattimento, dell’intelligence e del supporto antincendio sulla direzione costiera. Non è esclusa la possibilità di coinvolgere il cantiere navale specificato nel compito di colpi missilistici sul territorio dell’Ucraina. Attualmente, tre portaerei alari dei razzi marini Calibre sono pronte per l’uso di armi missilistiche nell’acquario del Mar Nero.

La Redazione

Lascia una risposta
Skip to content