International Newspaper

Dispaccio dall’Ucraina

28 Aprile 2022 ore 19.16

Il Ministero russo documenta e accusa dell’ attacco missilistico indiscriminato lanciato il 27 Aprile dai nazionalisti ucraini che ha preso di mira asili nido, scuole, il parco Shevchenkovsky e varie strutture sociali nelle aree residenziali vicino a viale Ushakova, in diretta violazione del diritto umanitario internazionale. Il Ministero ucraino accusa l’esercito russo di attaccare dalla Bielorussia e afferma di aver ripristinato il controllo sull’insediamento della regione di Kutuzivka Kharkiv…

La sessantaquattresima giornata di guerra volge al termine.

Ministero della Difesa Russo

Le forze armate della Federazione Russa continuano l’operazione militare speciale in Ucraina.

Esercito russo

I missili ad alta precisione delle forze aerospaziali russe hanno colpito 38 unità militari ucraine.

3 posti di comando, 22 punti forti di formazioni nazionaliste ucraine, 7 aree di concentrazione di manodopera e equipaggiamento militare, nonché 6 depositi di armi di artiglieria missilistica e depositi di munizioni e carburante vicino ad Aleksandrovka, Gusarovka, Dolghenkoe e Barvenkovo ​​sono stati distrutti.

L’aviazione operativo-tattica e dell’esercito delle forze aerospaziali russe ha colpito 76 unità militari dell’Ucraina.

Tra questi: 2 depositi di armi di missili e artiglieria a Pokrovskoe e Gorokhovskoe, 1 posto di comando e 73 aree di concentrazione di manodopera e equipaggiamento militare ucraino.

Gli attacchi hanno portato all’eliminazione di oltre 320 nazionalisti e fino a 35 mezzi corazzati e a motore.

Durante la giornata, le truppe missilistiche hanno distrutto 1 lanciarazzi Tochka-U e colpito 2 aree di concentrazione di manodopera e equipaggiamento militare delle forze armate ucraine.

La difesa aerea russa ha abbattuto 7 veicoli aerei senza pilota ucraini su Bukino, Topolskoe e Russkie Tishki nella regione di Kharkov, Redkodub e Marievka nella Repubblica popolare di Donetsk, Naugolnoe nella Repubblica popolare di Lugansk e Chornobaivka nella regione di Kherson.

Inoltre durante la giornata, 3 missili balistici ucraini Tochka-U sono stati abbattuti vicino a Petropolie e Malaya Kamyshevakha.

In totale, 142 velivoli e 111 elicotteri, 621 velivoli senza pilota, 277 sistemi missilistici antiaerei, 2.629 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 302 sistemi di lancio multiplo di razzi, 1.154 artiglieria da campo e mortai, oltre a 2.445 unità militari speciali veicoli delle forze armate ucraine sono stati distrutti durante l’operazione.

L’attacco missilistico ucraino sui civili a Kherson

Il 27 aprile, intorno alle 23:00 (MSK), le forze armate ucraine hanno lanciato un massiccio attacco utilizzando missili balistici Tochka-U e lanciarazzi multipli nelle aree residenziali della parte centrale di Kherson.

L’attacco missilistico indiscriminato lanciato dai nazionalisti ha preso di mira asili nido, scuole e varie strutture sociali nelle aree residenziali vicino a viale Ushakova, in diretta violazione del diritto umanitario internazionale.

Le unità di difesa aerea russe hanno respinto l’attacco delle truppe ucraine lanciato contro le zone residenziali di Kherson.

12 proiettili ad alta potenza di un lanciarazzi multiplo e 2 missili balistici ucraini Tochka-U sono stati abbattuti sulla città. I frammenti di uno dei missili ucraini Tochka-U sono atterrati nel parco Shevchenkovsky.

Ministero della Difesa Ucraino

Continua la sessantaquattresima giornata dell’eroico confronto del popolo ucraino all’invasione militare russa.

Esercito ucraino

L’operazione aggressiva nemica è in corso nella zona operativa orientale al fine di circondare il gruppo delle Forze Unite, stabilire il pieno controllo sul territorio delle regioni di Donetsk e Luhansk e mantenere il corridoio terrestre occupato temporaneamente Crimea.

Le direzioni Volyn e Polís ʹKomu dei cambiamenti significativi delle attività del nemico non sono registrate. L’aviazione nemica continua a lanciare attacchi missilistici e aviazione su oggetti in Ucraina dal territorio della Repubblica di Bielorussia. Secondo le informazioni disponibili, le unità dell’aviazione delle forze aeree e spaziali della Federazione Russa continuano a utilizzare l’aeroporto di Baranovichi. I mezzi di difesa aerea delle forze armate della repubblica di Bielorussia continuano a stare in attesa in modalità potenziata.

In direzione Sivers ʹkomu non sono stati rilevati segni della formazione di un gruppo nemico per recuperare l’attacco. Gli occupanti stanno adottando misure per rafforzare la copertura di alcune zone di confine. Sì, verso la zona di confine in direzione di Chernihiv e regioni somme, sono state introdotte ulteriori unità di rosgvardíí роз.

In direzione Slobo žans ʹkomu, il nemico si è schierato nel territorio della regione di Belgorod in cinque divisioni dell’OTRK “Iskander-M”. Il nemico continua a raggruppare le sue forze. Secondo le informazioni disponibili, il nemico ha schierato un gruppo tattico di truppe aviotrasportate per ripristinare la capacità di combattimento alla Federazione Russa a causa di perdite significative di personale e equipaggiamento militare. Inoltre, il gruppo tattico del battaglione delle unità della 29a Armata del Distretto militare orientale è stato spostato dal territorio della regione di Belgorod della Federazione Russa alla regione di Kharkiv. Il nemico continua la ricognizione aerea con aerei senza equipaggio.

Le situazioni in stasi e i successi

Le unità nemiche hanno tentato di avanzare nelle direzioni di Brazhkivka e Dovgenky. Non hanno avuto successo.  Gli occupanti hanno cercato senza successo di prendere il controllo degli oggetti principali del Grande Komishuvakh.

Le forze di difesa dell’Ucraina hanno ripristinato il controllo sull’insediamento della regione di Kutuzivka Kharkiv.

Esercito ucraino

Alle direzioni dei nemici di Donetsk e Tavrijskyi, al fine di stringere le nostre truppe e mantenere i confini precedentemente occupati, hanno avuto un impatto infuocato sulle posizioni delle unità difensori dell‘Ucraina con l’applicazione di un sistema reattivo al fuoco di bottiglia Ems e artiglieria proprio lungo tutta la linea di scontro.

L’avversario ha cercato di catturare completamente Rubízhne, ma non ha avuto successo, ha subito perdite ed è tornato alle posizioni precedenti.

Nella direzione di Kurahivsky, il nemico ha cercato senza successo di camminare nelle direzioni degli insediamenti di Solodke e Novomykhaylivka.

L’avversario ha continuato a infliggere attacchi aerei a Mariupol. Lo sforzo principale è stato concentrato sul blocco delle unità nell’area dello stabilimento Azovstal per impedirne l’allontanamento dei militari ucraini.

In direzione Donetsk – Zaporozhye, il nemico ha condotto un attacco in direzione degli insediamenti di Neskučne e Vremívka, senza successo. Il gruppo di truppe continua ad intensificarsi.

Le navi della flotta degli occupanti negli acquatori del Mar Nero e dell’Azov continuano a lanciare attacchi missilistici in tutta l’Ucraina, svolgono compiti di isolamento dell’area di combattimento e guida l’intelligence.

In direzione sud Buzky, il tentativo di assalto dell’avversario nelle aree di Oleksandrivka, Tavrijske; Ivanivka e Zagradivka è stato respinto con successo.

La Redazione

Lascia una risposta
Skip to content