International Newspaper

Dispaccio dall’Ucraina

20 Aprile 2022 ore 19.55

Il Ministero ucraino sostiene che l’esercito russo continua a subire sconfitte ed arretrare. Zelenskyy ha parlato con Charles Michel e ha detto : L’ Ucraina e Unione Europea collaboreranno strettamente per indagare sui crimini di guerra della Russia sulla nostra terra. Il Ministero russo documentano le numerose vittorie e l’avanzata. Documentano, anche, quello che I militari russi hanno trovato il quartier generale dell’unità di difesa territoriale ucraina nella scuola di Kherson…

Il cinquantaseiesimo giorno di guerra volge al termine.

Ministero della Difesa Ucraino

Continua il cinquantaseiesimo giorno dell’eroica resistenza del popolo ucraino a un’invasione militare russa. La Federazione russa continua la sua aggressione armata su vasta scala contro l’Ucraina.

Esercito ucraino

Il nemico russo sta cercando di continuare l’offensiva nella Zona Operativa Orientale per stabilire il pieno controllo sugli oblast di Donetsk e Luhansk. Il nemico russo ha intensificato l’uso di aerei operativi e tattici e ricognizione aerea. Infligge attacchi aerei sistematici su obiettivi militari e civili, compresi gli aerei a lungo raggio.

Il nemico russo non ha agito attivamente nelle aree di Volyn e Polissya. Rimane la probabilità di colpi missilistici da parte di unità dell’aeronautica della Federazione russa sulle infrastrutture militari e civili nel nostro paese utilizzando la rete del campo di aviazione e lo spazio aereo della repubblica di Bielorussia.

In direzione Siversky non sono stati trovati segni di formazione di un gruppo offensivo da parte del nemico. La protezione della parte congiunta del confine con l’Ucraina è effettuata da unità nemiche in modalità potenziata.

- Advertisement -

In direzione Slobozhansky, gli occupanti russi stanno rafforzando gruppi di aerei dell’esercito vicino al confine di Stato dell’Ucraina. Nel territorio della regione di Belgorod sono state completate le attrezzature dei siti di atterraggio degli elicotteri, dove sono concentrati più di 90 elicotteri d’attacco e polivalente.

Il nemico russo continua a bloccare parzialmente Kharkiv, cercando di effettuare danni da incendio alle unità delle nostre truppe e alle infrastrutture critiche.

Il nemico russo ha raggruppato le truppe in direzione Izium. Nell’area dell’insediamento Dibrovne il nemico russo ha compiuto azioni offensive, ha un successo parziale. Nell’area dell’insediamento di Stara Hnylytsia l’offensiva non ha avuto successo, a causa dell’incendio il nemico russo ha subito perdite e si è ritirato.

Inoltre, il tentativo di prendere il controllo del villaggio di Dovhenke non ha avuto successo. Il nemico russo si è ritirato con le perdite. Come caratteristica, sono note le azioni del nemico in questa direzione nella divisa militare del modello ucraino.

Le unità degli occupanti russi continuano a rifornire scorte di logistica dal territorio della Federazione russa.

Il dispiegamento di truppe russe a nord est

Ulteriori unità degli occupanti russi stanno per essere trasferite. Così, alla stazione ferroviaria di Kupyansk-Sortuvalny, sono stati registrati lo scarico dell’echelon con armi ed equipaggiamenti militari e il movimento delle unità di artiglieria.

Nelle direzioni di Donetsk e Tavriya, il nemico russo sta perlustrando le vie di avanzata e si prepara per ulteriori operazioni offensive in direzione dell’insediamento di Lyman e dell’uscita a Slovyansk da nord-est.

Il nemico russo continua ad aumentare il numero di truppe in questa direzione. Unità della 90a divisione carri armati, della 41a armata combinata e della 232a brigata di artiglieria a razzo del distretto militare centrale sono state trasferite dal territorio della Federazione russa.

Il gruppo tattico del battaglione della 150a divisione fucilieri motorizzati ha perso la sua capacità di combattimento ed è stato ritirato nell’area di recupero.

Il nemico russo ha cercato di guadagnare un punto d’appoggio nella parte occidentale e nord-occidentale di Rubizhne. Fallito. Ha effettuato operazioni di assalto in direzione Novotoshkivske, ma non ha avuto successo.

Gli occupanti russi stanno effettuando operazioni di assalto nella zona del villaggio di Popasna.

Continua gli attacchi aerei sulle infrastrutture della città di Mariupol, il nemico russo sta eseguendo operazioni di assalto vicino al porto e allo stabilimento di Azovstal.

In direzione Zaporizhzhia, con il supporto del fuoco di artiglieria, il nemico russo ha ripreso l’offensiva in direzione del villaggio di Temyrivka.

Esercito ucraino

Nella direzione sud Buh, unità di artiglieria nemiche russe hanno sparato sulle posizioni delle unità ucraine. Inoltre, aerei militari e tattici nemici russi hanno sparato su obiettivi individuali.

Il nemico russo ha cercato di continuare l’assalto in direzione del villaggio di Oleksndrivka, ma non ha avuto successo.

Nessun segno di preparazione delle forze armate della cosiddetta “repubblica transnistriana-moldava” a prendere parte all’aggressione armata contro l’Ucraina. Allo stesso tempo, non si esclude il coinvolgimento delle forze dell’ordine di questo ente statale non riconosciuto nello svolgimento di attività sovversive e terroristiche sul territorio dell’Ucraina.

Le parole del Presidente dell’Ucraina Vladimir Zelensky

L’ Ucraina e Unione Europea collaboreranno strettamente per indagare sui crimini di guerra della Russia sulla nostra terra. Apprezziamo davvero il sostegno personale di Charles Michel e l’aiuto dell’UE. Il bene, la verità e la giustizia trionferanno sicuramente!

Ministero della Difesa Russo

Le forze armate della Federazione Russa continuano l’operazione militare speciale in Ucraina.

Esercito russo

I missili ad alta precisione delle forze aerospaziali russe hanno colpito 12 unità militari dell’Ucraina.

2 posti di comando delle truppe ucraine a Gusarovka e Andreevka, 3 aree di concentrazione di manodopera e equipaggiamento militare ucraino ad Arkhangelovka, Kramatorsk e Selidovo e 6 punti forti di formazioni nazionaliste vicino a Popasnaya sono stati colpiti.

Gli attacchi hanno distrutto oltre 150 nazionalisti, 5 lanciarazzi multipli e 8 veicoli blindati.

Inoltre, 1 sistema missilistico antiaereo Osa-AKM è stato distrutto vicino a Yazykovo.

L’aviazione operativo-tattica e dell’esercito delle Forze aerospaziali russe ha colpito 73 unità militari dell’Ucraina. Tra questi: 2 depositi di armi e munizioni per missili e artiglieria vicino a Shevchenko e Komar nella Repubblica popolare di Donetsk.

Durante la giornata, le truppe missilistiche hanno colpito 4 posti di comando, 1 deposito di munizioni e aree di concentrazione di manodopera nemica a Novaya Dmitrovka e Vysokij.

Difesa aerea russa significa abbattere 1 elicottero Mi-8 ucraino vicino a Koroviy Yar. Inoltre, 2 veicoli aerei senza pilota ucraini sono stati abbattuti su Izyum e Novobogdanovka.

In totale, 140 velivoli e 106 elicotteri, 498 velivoli senza pilota, 254 sistemi missilistici antiaerei, 2.397 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 261 sistemi di lancio multiplo di razzi, 1.038 artiglieria da campo e mortai, oltre a 2.244 unità militari speciali veicoli delle forze armate ucraine sono stati distrutti durante l’operazione.
Gli ingegneri militari dell’International Mine Action Center delle forze armate russe utilizzano i complessi robotici Uran-6 mentre ripuliscono il territorio di Lugansk TPP da oggetti esplosivi dopo che è stato liberato dalle unità del battaglione nazionalista Aidar.

Gli equipaggi delle forze aerospaziali

Su-34 equipaggi in azione nell’ambito dell’operazione militare speciale

Gli equipaggi delle forze aerospaziali russe hanno effettuato attacchi aerei contro strutture fortificate a lungo termine sepolte di

Esercito russo

formazioni nazionaliste e depositi con armi e munizioni, anche di fabbricazione straniera.

I piloti hanno colpito i bersagli singolarmente e in coppia.

I risultati degli attacchi aerei sono stati registrati mediante il controllo oggettivo di aeromobili e veicoli aerei senza pilota.

La scuola di Kherson la roccaforte dell’esercito ucraino

I militari russi hanno trovato il quartier generale dell’unità di difesa territoriale nella scuola di Kherson.

I rappresentanti della difesa del territorio hanno utilizzato l’istituto scolastico per l’infanzia come punto di spiegamento e lo hanno trasformato in una roccaforte. La scuola stessa e il seminterrato erano stipati di scatole di munizioni, armi, nonché medicinali e equipaggiamento militare.

All’uscita dalla scuola, i nazionalisti hanno lasciato una serie di documenti.

I civili di Kherson stanno assistendo i militari russi nella ricerca di criminali di guerra e nazionalisti e augurano solo una vita pacifica il prima possibile.

La Redazione

- Advertisement -

Lascia una risposta
Skip to content