International Newspaper

Dispaccio dall’Ucraina

03 Aprile 2022 ore 18.50

Il Ministero russo dimostra con documentazione che il massacro di Bucha non è stato ad opera dell’esercito russo, il sindaco di Bucha il 31 Marzo aveva già affermato che non c’erano più militari russi in città da giorni.Il Ministero ucraino e del premier Zelenskyy accusano del massacro di Bucha l’esercito russo, li chiamano macellai e invoca l’intervento della NATO…

La trentanovesima giornata di guerra volge al termine.

Ministero della Difesa Russo

Unità delle truppe della Repubblica popolare di Donetsk, continuando la loro offensiva, stanno combattendo vicino a Novobakhmutivka e Troitskoe.

Esercito russo

Le unità in ritirata della 25a brigata aviotrasportata ucraina hanno subito pesanti perdite vicino a Novoselovka a causa di un attacco di artiglieria. Più di 40 membri del personale e 7 unità di equipaggiamento furono distrutte.

Le Forze Armate della Federazione Russa colpiscono i beni dell’infrastruttura militare dell’Ucraina.

Missili ad alta precisione hanno distrutto grandi depositi di carburante a Kostantinovka, nella regione di Nikolaev e a Slavuta, nella regione di Rovno, nonché a Ternopol. Queste strutture sono state utilizzate per fornire carburante alle truppe ucraine nelle direzioni di Nikolaev e Donetsk.

Nella notte 51 oggetti militari dell’Ucraina sono stati colpiti dall’aviazione operativa e tattica del CCC della Russia. Tra questi: quattro punti di comando, due installazioni di lancio del complesso missilistico zenit “Osa-AKM” nelle aree di Barvenkovo ​​e Slavyansk, due batterie d’artiglieria, due installazioni a getto antincendio, quattro magazzini da campo pagetno-artiglieria ae munizioni negli insediamenti di Konstantinovka e Krestishche, oltre a 32 punti di appoggio e attrezzature da combattimento dell’area focus Forze armato ucraine

Lo sciopero all’aeroporto di Balovnoe, alla periferia di Nikolaev, ha distrutto un parco aeromobili e un deposito di carburante.

L’attacco all’aeroporto militare di Vasylkov nella regione di Kiev ha messo fuori combattimento il Centro di allerta e controllo aviotrasportato e la difesa aerea dell’aviazione ucraina.

Durante la giornata, l’aviazione operativo-tattica e dell’esercito ha colpito 42 assetti militari dell’Ucraina. Tra questi: 3 lanciamissili antiaerei, di cui 1 Buk-M1 e 2 Osa-AKM, 1 batteria di artiglieria, 2 lanciarazzi multipli, 2 depositi da campo di armi e munizioni di artiglieria missilistica, nonché 8 punti di forza e aree di concentrazione di Armi ed equipaggiamenti militari ucraini.
Questa mattina, un missile ad alta marini e hanno aerei nella zona di raffineria di petrolio e tre mattina di stoccaggio di materiali lubrificanti a caldo, che fornivano nella zona di carburante del gruppo ucraino ucraino a Oysk sui Nikolayevs Ky direzione.

Due droni ucraini sono stati abbattuti in aria dalle forze aeree russe in aria negli insediamenti di Kudryashovka e Shurovka.

In totale, 386 velivoli senza pilota, 224 sistemi missilistici antiaerei, 1.918 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 209 sistemi di lancio multiplo di razzi, 814 artiglieria da campo e mortai, oltre a 1.789 unità di veicoli militari speciali delle Forze Armate di L’Ucraina è stata distrutta durante l’operazione.

Il ministero della Difesa russo smentisce le accuse del regime di Kiev di aver ucciso civili nell’insediamento di Bucha, regione di Kiev trascrizione

Tutte le foto e i materiali video pubblicati dal regime di Kiev, probabilmente testimoniano di alcuni “crimini” dei soldati russi

Esercito russo consegna delle medaglie ai soldati

nella città di Bucha, regione di Kiev sono un’altra provocazione.

Nel momento del ritrovamento di questo insediamento sotto il controllo delle forze armate russe, nessun residente locale è rimasto ferito da azioni violente. Negli insediamenti della regione di Kiev sono stati consegnati soldati russi e dati 452 tonnellate di aiuti umanitari ai civili.

Tutto il tempo mentre la città era sotto il controllo delle forze armate russe e, soprattutto dopo, fino ad oggi, a Bucha, i locali si spostavano liberamente per la città e usavano la comunicazione cellulare.

Le partenze da Bucha non sono state bloccate. Tutti i residenti locali hanno avuto la possibilità di ottenere un passaggio gratuito dall’insediamento in direzione nord, compresa la Repubblica di Bielorussia. Allo stesso tempo, la periferia meridionale della città, compresi i quartieri residenziali, è stata sparata 24 ore su 24 dalle truppe ucraine provenienti da artiglieria di grosso calibro, carri armati e sistemi di getto antincendio.

Ci teniamo a notare in particolare che tutte le unità russe hanno lasciato completamente Bucha il 30 marzo, il giorno dopo l’apertura dei negoziati tra Russia e Turchia.

Inoltre, il 31 marzo, il sindaco della città. Bucha Anatoly Fedoruk ha confermato nel suo videomessaggio che non ci sono militari russi in città, ma non ha nemmeno menzionato nessuno dei locali uccisi per strada a mani legato.

Pertanto, non sorprende che tutte le cosiddette “testimonianze di crimini” di Bucha siano comparsi solo per il 4° giorno in cui i dipendenti della televisione ucraina sono arrivati ​​in città.

È una persone che devono essere particolari che tutti i corpi di ferite non siano le immagini che sono state pubblicate dal regime di Kiev non stati circoncisi dopo almeno quattro giorni, hanno caratteristiche macchie di cadavere e nelle non ci sia sangue che oltraggiato.

Tutto ciò sta confermando indiscutibilmente che foto e filmati video di Bucha sono un’altra produzione del regime di Kiev per i media occidentali, come è stato a Mariupol con la maternità, così come in altre città.

Ministero della Difesa Ucraino

Continua trentanovesima giornata del confronto eroico del popolo ucraino all’invasione militare russa.

Esercito ucraino

I carri armati russi continuano a compiere aggressioni armate su larga scala contro il nostro Stato. In collegamento con l’inizio del ritiro delle unità delle forze armate della Federazione Russa dall’area della città di Sumy. Probabilmente, l’avversario, non avendo raggiunto l’obiettivo dell’operazione in direzioni separate, ha deciso di rifiutare di attaccare il Siversky e, in parte, le direzioni di Slobozhansky.

Si sta completando a Sivers щиiní il ritiro delle unità di occupazione nel territorio della Bielorussia. Qualsiasi controllo, in particolare e radiazioni da parte delle guardie di frontiera della Repubblica di Bielorussia non viene attuato. Gli occupanti continuano a trasportare ininterrottamente veicoli e altre proprietà dall’Ucraina alla Repubblica di Bielorussia.

In direzione Slobozhansky in giornata la situazione non ha subito cambiamenti significativi.

In direzione Donetsk, l’avversario sta conducendo il raggruppamento e il rafforzamento delle truppe esistenti. Si conferma il rovesciamento di singole unità dal magazzino della 37a brigata paracadutisti separata ( Regione di Cernyakhovsk Kaliningrad) sul territorio delle regioni di Donetsk e Luhansk.

L’avversario continua a subire perdite di forza vitale e attrezzature militari. Sì, nell’area della città di Kharkiv, grazie al successo delle unità delle Forze Armate dell’Ucraina, hanno subito notevoli perdite della motostrilecčka rota dalla composizione del 59° reggimento carri armati.

Si è riscontrato che la perdita dell’unità indicata era quasi l’80 per cento della composizione individuale.

A causa delle notevoli perdite di personale, circa 25 soldati del 31° paracadutisti separati di Ulyanovsk si sono rifiutati di

partecipare alla guerra con l’Ucraina e sono disposti a mollare.

Inoltre, è stato ucciso il vice comandante dell’83a brigata paracadutisti separati del tenente colonnello Vitaliy Slabtsov.

La violazione delle norme del diritto internazionale umanitario è confermata quotidianamente da numerose vittime tra i civili negli insediamenti liberati. Tutti i fatti sono documentati e sottoposti alle istituzioni giudiziarie internazionali. I crimini di guerra non hanno scadenza, quindi la giustizia è irreversibile.

Il massacro di Bucha ad opera dell’esercito russo

Bucarest, dichiarazione di Zelenskyy al vertice della NATO. 3 aprile di 14 anni fa. C’era la possibilità di prevenire, per non far arrivare la Russia. Bucha, regione di Kyiv. Ora. La Russia è arrivata.

Le madri dei soldati russi dovrebbero vederlo. Guarda che bastardi hai cresciuto. Assassini, saccheggiatori, macellai.

La Redazione

1 Commento
  1. […] nemico continua a subire perdite nel processo di aggressione armata su larga scala contro l’Ucraina. Durante la guerra russo-ucraina, dal 24 febbraio di quest’anno, i rappresentanti del comando […]

Lascia una risposta
Skip to content