International Newspaper

Dispaccio dall’Ucraina

1 Aprile 2022 ore 19.29

Il Ministero russo dichiara che stamattina due elicotteri ucraini son entrati nello spazio aereo russo e hanno sferrato un attacco missilistico su infrastrutture civili russe. Il Ministero ucraino afferma che I dipendenti del Servizio Federale di Sicurezza della Federazione Russa stanno conducendo i loro interrogatori applicando metodi di pressione psicologica e fisica…

La trentasettesima giornata di guerra volge al termine.

Ministero della Difesa Russo

Esercito russo

Il 1 aprile, intorno alle 5 del mattino ora di Mosca, 2 elicotteri Mi-24 ucraini sono entrati nello spazio aereo russo a un’altitudine estremamente bassa.

Manovrando per sfruttare le pieghe del terreno, gli elicotteri ucraini hanno lanciato un attacco missilistico contro un deposito di petrolio civile alla periferia di Belgorod.

A seguito dei colpi, alcuni carri armati sono stati danneggiati e incendiati.

Il Ministero sottolinea che solo i veicoli civili sono stati riforniti di carburante da questa struttura. Il deposito petrolifero non ha alcuna relazione con le forze armate russe.

- Advertisement -

Le Forze Armate della Federazione Russa continuano l’operazione militare speciale in Ucraina.

Le unità delle forze armate russe hanno completato il rastrellamento di Urozhainoe dai nazionalisti e stanno combattendo con la 54a brigata meccanizzata separata ucraina per la presa della fattoria statale di Oktyabr.

L’anticipo durante la giornata è stato di 8 chilometri. Una compagnia di fanteria motorizzata ucraina, rinforzata da un plotone di carri armati, è stata distrutta.

I missili da crociera ad alta precisione Onyx del sistema missilistico costiero Bastion hanno distrutto il quartier generale di un raggruppamento di truppe ucraine vicino a Shakhterskoe. Sono stati distrutti fino a 40 membri del personale, 5 veicoli blindati e veicoli di vario scopo.

Durante la giornata, l’aviazione operativo-tattica e dell’esercito ha colpito 40 assetti militari delle Forze armate ucraine. Tra questi: 2 sistemi missilistici antiaerei, tra cui 1 sistema Buk-M1 vicino a Murakhovo e 1 lanciatore Osa vicino a Velikie Novoselki, oltre a 32 aree di concentrazione di armi e attrezzature militari ucraine.

I mezzi di difesa aerea russi hanno abbattuto 1 elicottero Mi-24 ucraino vicino a Gulyai Pole e 4 veicoli aerei senza pilota ucraini vicino a Novomikhailovka, Izyum e Kharkov.

In totale, 124 aerei da trasporto e 82 elicotteri, 357 veicoli aerei senza pilota, 1.854 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 202 sistemi di lancio multiplo di razzi, 777 artiglieria da campo e mortai, nonché 1.722 unità di veicoli militari speciali delle forze armate ucraine furono distrutti durante l’operazione.

Esercito russo

Il sostegno alle popolazioni liberate e all’esercito

Ufficiali di polizia militare delle Forze armate della Federazione Russa mantengono l’ordine nelle città e nei villaggi liberati dalle forze armate ucraine e dai battaglioni nazionalisti, sono in servizio ai posti di blocco, controllano il traffico sulle autostrade e accompagnano i convogli militari.

Il cielo serale dell’aeroporto di Khabarovsk – Centralny era illuminato da fasci di luce a forma di lettera “V”.

I militari del Distretto Militare Orientale continuano a sostenere il raggruppamento distrettuale che partecipa all’operazione speciale in Ucraina.

Ministero della Difesa Ucraino

Continua la trentasettesima giornata del confronto eroico del popolo ucraino all’invasione militare russa.

Esercito ucraino

La Federazione Russa continua a condurre un’aggressione armata su larga scala contro il nostro Stato. Continua la rimozione di unità separate dal territorio delle regioni di Kiev e Chernihiv, così come il raggruppamento delle truppe nemiche, che probabilmente creeranno gruppi d’attacco nelle direzioni di Slobozhansky e Donetsky.

Secondo le informazioni disponibili, nel territorio della Repubblica di Bielorussia, presso il Centro scientifico e pratico repubblicano Gomel di Medicina Radiazione ed Ecologia Umana, i presumibilmente “feriti” soldati della Federazione Russa erano armati e anche mentre erano a Chernobyl zona di esclusione.

Nei territori temporaneamente occupati della regione di Zaporizhzhya, nella città di Energodar, sul territorio della parte militare della Guardia Nazionale dell’Ucraina, gli occupanti russi continuano a trattenere persone provenienti da un certo numero di residenti locali. Sono sospettati di organizzare azioni filo-ucraine e preparazione di diversioni. I dipendenti del Servizio Federale di Sicurezza della Federazione Russa stanno conducendo i loro interrogatori applicando metodi di pressione psicologica e fisica.

Secondo le informazioni disponibili, nella città di Tokmak gli occupanti russi il 4 aprile è previsto il cosiddetto referendum. In particolare, l’amministrazione dell’occupazione ha già avvisato la gente del posto su questa vicenda.

La città di Melitopol è temporaneamente controllata dai militari e dalla guardia russa del nemico. L’avversario continua la collocazione dei quartieri residenziali di sistemi di artiglieria, dai quali si effettuano bombardamenti in direzione Zaporizhzhia.

Educatori con standard russi e che insegnano in lingua russa

Gli occupanti non abbandonano l’idea di attuare il processo educativo negli istituti educativi secondo i loro standard e la lingua

Esercito ucraino aiuti umanitari

russa nell’aprile 2022.

Gli educatori che accettano di insegnare materie educative promettono una ricompensa finanziaria. Inoltre, gli occupanti continuano a tentare di distribuire i cosiddetti “aiuti umanitari” ai residenti locali. Allo stesso tempo, possiedono aiuti umanitari ucraini provenienti dalla città di Zaporozhye.

Nel nemico temporaneamente occupato dell’insediamento della regione di Schastya Luhansk, tutti i tentativi degli occupanti di ripristinare il funzionamento di una centrale termoelettrica, che ha subito notevoli danni a causa del combattimento, si sono rivelati futili, come qualifiche gli specialisti hanno lasciato la popolazione, punto e basta.

A Stanycí Luganskíj i russi stanno conducendo misure di propaganda. In particolare, i dipendenti dell’amministrazione dell’occupazione lavorano con famiglie a basso reddito che sono nei servizi sociali e distribuiscono i cosiddetti “aiuti umanitari”.

Mentre lasciavano Bucha, le forze di occupazione russe hanno minato strutture civili, oggetti infrastrutturali e aree all’interno dell’insediamento.

Le Forze Armate dell’Ucraina, in interazione con le altre forze di difesa, provvedono ad una discreta separazione del petroliere e conducono contrattacchi in direzioni separate, liberando città e villaggi ucraini.

La Redazione

- Advertisement -

1 Commento
  1. […] la trentottesima giornata dell’eroico confronto del popolo ucraino all’invasione militare […]

Lascia una risposta
Skip to content