International Newspaper

Dispaccio dall’ Ucraina

27 Febbraio 2022 ore 12.00

Notizia di pochi minuti fa che Zelenskyy ha rifiutato un’offerta di Putin per incontrarsi per colloqui di pace in Bielorussia a Gomel.Alcune voci non confermate all’interno del governo ucraino affermano che Zelenskyy ha in programma di bombardare le strutture civili a Kiev per incolpare la Russia di queste azioni. Il numero di perdite umane aumenta ogni giorno e i due Ministeri della difesa forniscono un quadro drammatico della situazione attuale…

Vladimir Putin, dopo aver parlato con la Cina, aveva proposto questa mattina a Zelenskyy d’incontrarsi nella città di Gomel in Bielorussia per parlare di pace, ma il Presidente ucraino ha rifiutato la proposta. Alcune voci non confermate all’interno del governo ucraino affermano che Zelenskyy ha in programma di bombardare le strutture civili a Kiev per incolpare la Russia di queste azioni.

Il viceministro della Difesa ucraina Anna Malaryar informa

Il viceministro della Difesa ucraina Anna Malaryar

Sumarní ha stimato la perdita del nemico nei tre giorni precedenti (24 25,26) della guerra della Federazione Russa in Ucraina.
Aeroplani 27
Elicotteri 26
Serbatoi 146
Auto blindate da battaglia 706
Cannone 49
ZRK BUK 1
Città 4
Attrezzature automobili 30
Cisterna 60
BPLA OTR 2
Navi/Barche 2
I mezzi di PPO
Magazzino personale circa 4300 (da specificare)

Il Presidente Zelenskyy ha firmato il decreto sull’assegnazione del titolo di Eroe dell’Ucraina all’ ingegnere, marinaio Vitaliy Skakun (postumo) per l’eccezionale coraggio personale ed eroismo dimostrato nella difesa della sovranità statale e dell’integrità territoriale dell’Ucraina.

Le informazioni sono imprevedibili e possono essere imprecise in quanto estremamente difficili da ottenere dopo un combattimento, poiché i comandanti si concentrano prima sulla guida della battaglia.
Inoltre, possiamo avere informazioni solo dopo che la lotta è finita, quindi i tempi sono estremamente lunghi.

L’arrivo dei dati può avvenire il giorno successivo e talvolta un giorno dopo. Inoltre, se il combattimento è iniziato durante la notte e si è concluso la mattina successiva i giorni diventano due differenti quindi è difficile distinguere in quale giorno si sono verificate queste o altre.

L’ appello del ministro della Difesa dell’Ucraina Oleksiy Reznikov

L’ esercito ucraino difende Kiev

Cari ucraini!
Per individuare e neutralizzare i simpatizzanti russi, nonché per complicare il movimento delle truppe di occupazione russe in

tutto il paese, sono stati istituiti dei blockpost.
Questa è una misura di sicurezza necessaria che salverà molte vite. Onde evitare equivoci durante le procedure di controllo, vi esorto a seguire alcune regole semplici.

Teniamoci al sicuro l’un l’altro. Prendiamoci cura l’uno dell’altro.
E non lasciamo nessuna possibilità al nemico!
Siamo invincibili!

Rappresentante ufficiale del Ministero della Difesa della Russia, il maggiore generale Igor Konashenkov

Nelle ultime 24 ore, un gruppo di truppe della Repubblica Popolare di Luhansk con il supporto del fuoco delle Forze Armate Russe ha effettuato operazioni offensive con successo e ha stabilito il controllo sugli insediamenti Novoakhtyrka, Smolyaninovo, Stani Chno-Lug Ansko. La profondità dell’avanzata in difesa dall’inizio dell’operazione offensiva era di 52 chilometri.

I bombardamenti a Kiev proseguono

Il raggruppamento delle truppe della Repubblica Popolare di Donetsk ha continuato la sua offensiva in direzione di Petrovskoe, avanzando in avanti per altri 12 chilometri. Pavlopol e Pishchevik sono stati presi sotto controllo.

Nelle ultime 24 ore, le città di Kherson e Berdyansk sono state completamente bloccate dalle forze armate della Federazione Russa. Anche la città di Genichevsk e l’aeroporto Chernobayevka vicino Kherson sono stati presi sotto controllo.

Durante l’operazione militare speciale, continua il processo di rifiuto di massa dei soldati ucraini dal continuare il combattimento.

Ieri, nella regione di Kharkiv, il 302° reggimento missilistico aviotrasportato delle Forze Armate dell’Ucraina, dotato di complessi di difesa aerea Buk M-1, ha deposto volontariamente le armi e si è arreso. 471 soldati ucraini sono stati arrestati. Tutti i soldati ucraini sono trattati con atteggiamento rispettoso e aiuto.

Dopo aver elaborato i documenti, verranno inviati alle famiglie.

Il 26 febbraio, dalle 16.00 alle 16:20 i nazionalisti ucraini del battaglione Azov hanno attaccato i quartieri residenziali dell’insediamento di Sartana nel sobborgo di Mariupol e la scuola n. 8 della città di Mariupol.

Di conseguenza, sono avvenute distruzione di edifici residenziali e morti tra i civili. Il Ministero della Difesa russo ha avvertito della preparazione di tali provocazioni da parte dei nazionalisti ucraini.

Le forze armate della Federazione Russa non attaccano città e insediamenti, adottano tutte le misure per preservare la vita dei civili.

Il 26 febbraio, le forze armate della Federazione Russa hanno lanciato un altro attacco con armi a lungo raggio ad alta precisione utilizzando missili aerei alati e base marittima su oggetti infrastrutturali ucraini.

Ad oggi, 975 oggetti delle infrastrutture militari ucraine sono stati attaccati dalle forze armate russe.

Tra questi: 23 punti di controllo e nodi di comunicazione delle Forze Armate dell’Ucraina, 3 postazioni radio, 31 complessi missilistici antiaerei S-300, “Buk M-1” e “Osa”, 48 stazioni radio.

Abbattuti: 8 jet da caccia e 7 elicotteri, 11 aerei senza equipaggio, due missili tattici Point U.

223 carri armati e altri veicoli blindati da combattimento sono stati distrutti, 28 aerei (a terra), 39 jet antincendio con palloni, 86 cannoni di artiglieria da campo e mortaio, 143 unità di equipaggiamento speciale per veicoli militari.

Il ministro della Difesa russo Shoigu si è congratulato con soldati e veterani per la giornata delle forze operative speciali

Compagni soldati e marinai, sergenti e presidenti,  ufficiali!

Forze speciali russe

Cari veterani!

Il 27 febbraio nelle Forze Armate della Federazione Russa si celebra la Giornata delle Forze Operative Speciali.

Queste sono unità ben attrezzate che sono in costante combattimento pronte a svolgere compiti di prima qualità ovunque nel mondo.

Nel contesto di una difficile situazione di politica estera, le Forze Operative Speciali fungono da garante della sicurezza della nostra Patria, rispondono rapidamente alle sfide del tempo.

Sono fiducioso che i soldati delle unità WSO continueranno a rispondere prontamente ai cambiamenti nella natura delle minacce militari, ad agire con decisione e sapienza nel corso delle esercitazioni, a svolgere i compiti più difficili.

Congratulazioni al personale e ai veterani delle Forze Operative Speciali! Grazie per il vostro servizio.

Vi auguro buona salute, prosperità e successo nel servire la Patria!

La Redazione

Lascia una risposta
Skip to content