International Newspaper

Quattro cittadini statunitensi scomparsi a Matamoros

Dopo essere stati aggrediti e rapiti in Messico

Il 03 marzo 2023, quattro americani hanno attraversato Matamoros, Tamaulipas, Messico, guidando un minivan bianco con targhe della Carolina del Nord. Poco dopo l’attraversamento in Messico, uomini armati non identificati hanno sparato ai passeggeri del veicolo. Tutti e quattro gli americani sono stati messi in un veicolo e portati via dalla scena da uomini armati…

Quattro cittadini americani sono stati aggrediti, colpiti e rapiti dopo aver attraversato il confine con Matamoros, in Messico, venerdì, secondo l’FBI. Sono scomparsi da venerdì 3 marzo.

L’FBI ha rilasciato questa dichiarazione

 

Il 03 marzo 2023, quattro americani hanno attraversato Matamoros, Tamaulipas, Messico, guidando un minivan bianco con targhe della Carolina del Nord.

Poco dopo l’attraversamento in Messico, uomini armati non identificati hanno sparato ai passeggeri del veicolo. Tutti e quattro gli americani sono stati messi in un veicolo e portati via dalla scena da uomini armati.

Matamoros si trova direttamente oltre il confine tra Stati Uniti e Messico da Brownsville, in Texas.
Tamaulipas, lo stato messicano in cui si trova Matamoros, è così noto per le bande di cartelli della droga, le rapine a mano armata e la violenza che il Dipartimento di Stato ha emesso un avviso di livello 4: non viaggiare per i cittadini americani.

L’avvertimento del Dipartimento di Stato afferma quanto segue

“I gruppi criminali prendono di mira gli autobus passeggeri pubblici e privati, così come le automobili private che viaggiano attraverso Tamaulipas, spesso prendendo passeggeri e chiedendo pagamenti di riscatto”.
L’FBI spera che il pubblico possa aiutare a trovare gli americani e identificare le persone responsabili del rapimento. L’agenzia ha annunciato una ricompensa di 50.000 dollari per il ritorno delle vittime e l’arresto dei colpevoli coinvolti.
L’FBI ha ulteriormente approfondito rilevando che sta lavorando con altre agenzie federali e autorità delle forze dell’ordine in Messico per indagare sul rapimento e riportare gli americani a casa sani e salvi.

Le parole dell’agente speciale

L’agente speciale Oliver Rich, che è responsabile della divisione di San Antonio dell’FBI, ha annunciato domenica che l’ufficio sta cercando assistenza pubblica per localizzare quattro cittadini statunitensi che sono stati visti l’ultima volta nella città di confine messicana settentrionale di Matamoros, Tamaulipas. Sono scomparsi da venerdì 3 marzo.
Quel giorno, “quattro americani attraversarono Matamoros, Tamaulipas, Messico, guidando un minivan bianco con le targhe della Carolina del Nord. Poco dopo l’attraversamento in Messico, uomini armati non identificati hanno sparato ai passeggeri del veicolo. Tutti e quattro gli americani sono stati messi in un veicolo e portati fuori dalla scena da uomini armati”, ha detto l’FBI in una dichiarazione.

Le parole del presidente Andrés Manuel Lopez Obrador

Il presidente messicano Andrés Manuel López Obrador ha offerto una spiegazione simile, dicendo lunedì che le vittime avevano

 

attraversato la città di confine di Matamoros per acquistare medicine.

“Le informazioni che abbiamo sono che hanno attraversato il confine per comprare medicine in Messico, c’è stato uno scontro tra gruppi e sono stati arrestati”, ha detto il presidente, aggiungendo: “L’intero governo ci sta lavorando”.

La CNN

Le foto ottenute dalla CNN mostrano che l’auto che si ritiene sia stata guidata dagli americani si è schiantata con un altro veicolo prima di essere presa sotto tiro dalla scena.
L’FBI non confermerebbe l’autenticità delle immagini, ma la CNN ha confermato l’autenticità delle foto e dei video con un funzionario statunitense a conoscenza dell’indagine e ha anche geolocalizzato le immagini.

Matamoros

Matamoros è noto per le fazioni in guerra del cartello della droga del Golfo e la violenza di venerdì è stata così grave che il consolato degli Stati Uniti ha emesso un allarme.
La polizia di stato di Tamaulipas ha anche detto che un certo numero di persone sono state uccise o ferite lo stesso giorno, ma non ha fornito dettagli su quante sono state colpite.
L’FBI ha offerto una ricompensa di 50.000 dollari per il ritorno sicuro degli americani e gli arresti dei responsabili.
La Redazione
Lascia una risposta
Skip to content