International Newspaper

Il Film After Love acclamato come uno dei migliori film inglesi dell’anno

Il sorprendente esordio alla regia di Aleem Khan

Amore, famiglia, segreti e bugie convivono in un racconto emozionante come pochi, anche grazie alla straordinaria interpretazione di Joanna Scanlan e a una regia capace di svelare i moti più nascosti dell’animo.Dal 10 febbraio nei cinema italiani…

After Love è una storia composta da diversi livelli, ma al centro si trova una donna che lotta per mettere insieme i pezzi mancanti del suo cuore, così come il suo senso di identità che è completamente frantumato.

Cerca la verità, la comprensione e infine la sua famiglia.

After Love

After Love ∏ After Love Production Ltd

Ambientato nella città portuale di Dover, nel sud-est dell’Inghilterra, Mary Hussain, felicemente sposata con un uomo musulmano e convertita all’Islam, si ritrova improvvisamente vedova dopo la morte inaspettata del marito.

Il giorno dopo la sepoltura, scopre che ha un segreto a sole ventuno miglia attraverso la Manica a Calais.

Mary scopre per caso che il marito aveva una relazione segreta con un’altra donna in Francia, dov’era spesso per lavoro: la sconvolgente rivelazione la spinge ad andare a conoscere la sua rivale, ma una serie di colpi di scena cambierà per sempre la vita di entrambe.

After Love, il primo lungometraggio di Aleem Khan, fa parte della 59a selezione della Semaine de la Critique 2020.

Durante la sua prima mondiale alla Cineteca francese, il film ha ricevuto il Gan Foundation Award for Distribution, assegnato al distributore francese Rezo Films.

After Love ∏ After Love Production Ltd

Successivamente, il film di Aleem è stato selezionato in vari festival come il BFI London Film Festival, il Tokyo International Film Festival, la Festa del Cinéma di Roma, il Festival Internacional de Cine di Morelia, il Telluride Film Festival, il Thessaloniki Film Festival (Best Premio attrice per Joanna Scanlan), The Molodist film festival a Kiev (Premio della giuria) o Taipei Film Festival. In Italia è distributo da Teodora Film.

Le parole di Aleem Khan

Questa storia nasce innanzitutto dal mio desiderio di parlare della mia esperienza che consiste nel vivere tra due mondi, due pelli.

Riflettere sulla relazione dei miei genitori è stato essenziale per lo sviluppo della storia

Aleem Khan Regista di After Love

Sono inglese e pachistano, il che significa che sono cresciuto tra due culture; inoltre, essendo musulmano e omosessuale, conduco da molto tempo due vite separato. Queste dicotomie erano difficili da convivere durante la mia giovinezza, e avevo l’intima sensazione di non avere un posto reale da nessuna parte.

A 19 anni ho vissuto un momento cruciale. Ero al college e io ho avuto la sensazione di vivere una rottura con me stesso. Alla fine ho accettato il mio sessualità e ho lasciato la religione in cui ero cresciuto e che avevo ha seguito i precetti. Questa domanda e questa riconfigurazione della mia vita hanno corrispondeva alla crisi di identità che mia madre stava attraversando allora. Questa transizione l’emozione non mi ha mai lasciato e volevo esplorarla ulteriormente.

La storia non è autobiografica, ma i personaggi, attraverso i loro meccanismi interiori, la loro ricerca di identità così come la loro esperienza del lutto mi sono molto vicini. Mary assomiglia a mia madre mentre Ahmed lo è liberamente ispirato da mio padre.

I miei sono conosciuti e si sono innamorati quando avevano 14 anni, Walthamstow. Quando si sono sposati poco più che ventenni, mia madre si è convertita all’Islam e loro si stabilì sulla costa occidentale. A poco a poco ha rinunciato ai vestiti gli europei indosseranno lo shalwar-kameez; ha imparato a cucinare curry e parlano punjabi.

Solo in fase avanzata di scrittura mi sono reso conto che l’incorporazione della morte del figlio di Mary in realtà riguardava me e che lo stavo attuando per fare pace con la morte di mia sorella che aveva allora sei mesi. ero un bambino e io non ricordo lei o il modo in cui i miei genitori e il mio fratelli e sorelle hanno gestito la sua morte. È solo sul tavolo di modifica che ho
ho capito l’impatto che questo evento ha avuto sulla mia vita.

Cast

Mary è interpretata da Joanna Scanlan.

Joanna Scanlan è un’attrice e sceneggiatrice inglese. È conosciuta per i suoi ruoli in serie televisive britanniche come The Thick of It, Getting On, Puppy Love e No Offense.

È stata nominata a tre BAFTA TV Awards per Getting On, di cui due per la migliore sceneggiatura.

Genevi ve è interpretata da Nathalie Richard.

Nathalie Richard è un’ attrice francese figlia di un industriale, dopo un anno passato a New York presso la compagnia di danza classica di Karole Armitage, si iscrive al Conservatoire national supérieur d’art dramatique. Esordisce recitando in Una recita a quattro (1989) di Jacques Rivette, che l’ha diretta più volte nel corso del decennio seguente.

Tra i suoi ruoli più noti c’è quello della costumista lesbica Zoe in Irma Vep di Olivier Assayas, grazie al quale è stata candidata ai premi della National Society of Film Critics americana.

Ha fatto parte della giuria della Settimana internazionale della critica alla 57ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Solomon è interpretato da Talid Ariss.

Ahmed è interpretato da Nasser Memarzia.

Nasser Memarzia è un attore, drammaturgo e regista teatrale britannico-iraniano che ha interpretato un ufficiale del Primo Ordine nel film del 2019 Star Wars: Episodio IX L’ascesa di Skywalker.

La Redazione

Lascia una risposta
Skip to content