International Newspaper

Freddo estremo a Chicago: problemi di ricarica per le Tesla

(Adnkronos) – Il gelo intenso che sta colpendo la città di Chicago sta causando seri problemi alle stazioni di ricarica Supercharger di Tesla, lasciando molti veicoli elettrici senza energia e incapaci di ricaricare. Questo fenomeno, raro nel settore dei veicoli elettrici, solleva interrogativi sulla resilienza di queste tecnologie in condizioni climatiche estreme. Le temperature a Chicago hanno toccato i -19°C, con una temperatura percepita che, a causa del vento, ha raggiunto i -29°C. Queste condizioni meteorologiche estreme sono state indicate come la causa principale dei malfunzionamenti registrati nelle stazioni di ricarica Supercharger sparse per la città. Secondo quanto riportato da Fox News, diversi proprietari di Tesla si sono trovati nell'impossibilità di iniziare la ricarica una volta collegati alla stazione Supercharger. In alcuni casi, è stato necessario il traino dei veicoli verso i centri assistenza Tesla locali. Una verifica effettuata sulle stazioni Supercharger della regione ha confermato l'entità del problema. La maggior parte delle stazioni risultano completamente occupate, con tempi di attesa prolungati. Alcune ipotesi suggeriscono che il problema possa derivare dal mancato pre-riscaldamento del pacco batterie da parte dei proprietari, una procedura raccomandata da Tesla in condizioni di freddo. Tuttavia, il pre-riscaldamento dovrebbe avvenire automaticamente inserendo una stazione Supercharger nel sistema di navigazione del veicolo, rendendo improbabile che questa sia la causa principale delle difficoltà riscontrate. Si ipotizza che le stazioni Supercharger stesse possano essere soggette a guasti a causa delle basse temperature.  —tecnologiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Lascia una risposta
Skip to content