International Newspaper

Sci, Gut-Behrami domina il gigante Kronplatz: Goggia quinta

(Adnkronos) –
Lara Gut-Behrami domina il gigante femminile di sci di Kronplatz, confermando la sua superiorità dopo il weekend di Cortina. Sulla Erta di San Vigilio di Marebbe, la svizzera chiude a 2’00″64, lasciando ad 1″09 la coppia Alice Robinson e Sara Hector, appaiate al secondo posto. Sotto il podio la norvegese Ragnhild Mowinckel. Quinto, ottimo, posto per Sofia Goggia, partita nella seconda manche con grande determinazione che le ha permesso di far registrare il secondo tempo di manche per recuperare tre posizioni rispetto alla prima frazione e chiudere con 1″39 di ritardo. La Goggia non raggiungeva il quinto posto nel gigante dalla gara di Soelden 2016, mentre successivamente ha saputo conquistare 5 podi nella specialità, l’ultimo a Kranjska Gora nel 2018. “Sono molto contenta – ha detto la Goggia -, l’unica cosa che ho da rimproverarmi è l’ultima parte della prima manche. In questa seconda mi sono detta ‘io ci provo’ e mi sono buttata giù attaccando al massimo. Quando sono arrivata al traguardo e ho visto che ero prima mi sono tolta un peso. Era da tre anni che non ero su questo livello. Sono contenta di essermi espressa sui livelli del passato. E’ stato il frutto di un lavoro enorme che ha pagato”. 
Al sesto posto si piazza Federica Brignone, che perde una posizione rispetto alla prima manche e chiude con 1″45 di svantaggio. Perde quattro posizioni nella seconda anche Marta Bassino, chiudendo al decimo posto a 2″36 dall’elvetica. Una buona prova di squadra comunque per le azzurre, che chiudono in tre nelle top 10 e piazzano anche Roberta Melesi al 14/o posto con 2″68 di svantaggio e Asja Zenere al 16/o a 2″80. Punti anche per Elisa Platino 26/a a 3″78. “In questo momento – ha detto la Brignone – va che quando cerco solo le migliori sensazioni sono veloce, mentre quando voglio metterci la grinta e come se frenassi lo sci. Anche oggi, ero convinta, ero aggressiva, volevo spingere lo sci. Però ho fatto di nuovo errori e non riesco ad essere così veloce come lo ero ad inizio stagione. Adesso valuterò cosa fare giorno dopo giorno”.  La classifica di specialità vede in testa Gut-Behrami con 585 punti contro i 500 di Brignone e i 452 di Hector. Nella classifica generale di Coppa del Mondo la svizzera, alla quinta vittoria stagionale, raggiunge quota 1114 contro i 1209 di Mikaela Shiffrin, ferma per un leggero infortunio. Al terzo posto c’è sempre la Brignone con 878 punti. —sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Lascia una risposta
Skip to content