International Newspaper

Meteo ponte Immacolata, weekend più stabile dopo il ciclone: ma c’è una sorpresa

(Adnkronos) – Il ciclone del giorno dell’Immacolata sarà molto veloce, localmente intenso, ma rapido, secondo le previsioni meteo di oggi 8 dicembre 2023. Antonio Sanò, fondatore del sito www.iLMeteo.it, suggerisce di prestare attenzione ai venti molto forti sulla Liguria, ai nubifragi sparsi in Sardegna, alla neve in pianura tra Piemonte ed Emilia e ad altre piogge in veloce spostamento da Nord a Sud. Un menù ricco di maltempo oggi, ma per poche ore; nel weekend, infatti, il tempo migliorerà quasi ovunque e torneranno anche temperature decisamente più miti, seppur con sorprese. Nel dettaglio la Festa dell’Immacolata sarà condizionata dalla discesa dalla Francia di un veloce Ciclone, con traiettoria Costa Azzurra-Corsica-Sardegna-Sicilia, in pratica ‘Una rotta del mare’ attraverso le isole più belle del Mediterraneo. Con questo veloce spostamento, dalla Corsica alla Sicilia in 24 ore, avremo maltempo al mattino sul Nord-Ovest con neve fino in pianura (Basso Piemonte ed Emilia, localmente Lombardia meridionale), piogge intense in Liguria e in Sardegna. Nevicherà in modo diffuso sull’Appennino ligure oltre i 300-500 metri e la dama bianca tornerà a coprire bene le Alpi occidentali e anche l’Appennino Tosco-Emiliano.  Dal pomeriggio l’occhio del ‘Ciclone delle Isole’ sarà proprio sopra la Sardegna con maltempo diffuso intorno al minimo di bassa pressione: sono attese piogge forti soprattutto sul versante occidentale dell’isola e localmente ancora tra Liguria e Toscana costiera. Dalla sera, con l’occhio di bassa pressione centrato sulla Sicilia, il maltempo interesserà ancora le Isole Maggiori e, in parte, il medio Adriatico con una ritornante umida da Est. 
Sabato 9 dicembre il ‘Ciclone delle Isole’, con la sua ‘Rotta del Mare’, si sarà portato sulla Libia da dove comunque riuscirà a guastare un po’ il tempo in Sicilia e Calabria: si temono anche locali temporali forti sulle regioni ioniche, ma poi il Ciclone si allontanerà ulteriormente verso Creta e verso il Mediterraneo orientale. Al Centro-Nord la giornata sarà buona, con prevalenza di sole, anche se in serata arriverà una sorpresa: una blanda perturbazione, infida, dal Nord Atlantico potrebbe riuscire a penetrare il campo di alta pressione in formazione e portare un peggioramento con tanta neve in Valle d’Aosta e poi piogge a carattere sparso nella notte successiva. 
Domenica 10 dicembre inizierà con piogge sparse al Centro-Nord: al momento sono previste piogge deboli con neve oltre i 900 metri nella notte sulle Alpi, poi al mattino l’instabilità sparsa interesserà solo il Centro con schiarite al Nord; dal pomeriggio, infine, qualche rovescio punterà anche il Sud: una nuova passata di incertezza meteo dopo il miglioramento quasi totale del sabato. In sintesi, avremo un periodo ballerino durante questo weekend, dalla neve in pianura alla pioggia, dalla burrasca di vento alle schiarite, dal sole delle Alpi ai rovesci di Sardegna, Sicilia e Calabria ionica; non mancherà nulla in questo Ponte dell’Immacolata. 
NEL DETTAGLIO
 
Venerdì 8. Al nord: neve in pianura sul Piemonte, sul piacentino, sul pavese e in collina sulla Liguria qui con venti forti. Al centro: piogge diffuse in Sardegna, piogge sparse in Toscana e sull’alto Lazio. Al sud: bel tempo prevalente, ma peggiora in serata sulla Sicilia. 
Sabato 9. Al nord: miglioramento, dalla sera nuova perturbazione. Al centro: ultime piogge sulla Sardegna, migliora altrove con schiarite. Al sud: piogge in Sicilia e sulla Calabria ionica, schiarite altrove. 
Domenica 10. Al nord: via via più soleggiato. Al centro: giornata instabile con rovesci sparsi alternati a schiarite. Al sud: soleggiato, dal tardo pomeriggio qualche pioggia. 
Tendenza: nuova settimana con qualche piovasco sul settore ligure, su Alpi e Nord-Est, alta pressione in rinforzo altrove. —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Lascia una risposta
Skip to content