International Newspaper

Fiorello: “Giù le mani da Ranucci, noi siamo con lui”

(Adnkronos) – "Chiedo di non toccare Ranucci, qualsiasi cosa abbia detto o abbia fatto. Se ci levate anche Ranucci da Rai3 è finita. Sigfrido, noi siamo con te. Io sono con lui, a prescindere". Durante la diretta di 'Viva Rai2', Fiorello ha lanciato un appello in difesa del conduttore di 'Report', audito ieri sera in commissione di Vigilanza.  Nella sua rassegna stampa, lo showman si è concentrato sulle notizie che riguardano programmi e conduzioni Rai: "A Insinna 'L'eredità' di Insegno, idea Baricco per il dopo Augias. Ma io dico: Rai, siete pazzi? State prendendo un pluri-laureato, uno scrittore? Ci stiamo liberando della cultura e adesso la fate tornare?", ha ironizzato Fiorello facendo riferimento ai precedenti commenti sulla 'fuga di cervelli' dalla Rai verso La/. "Mi dicono Insegno verso La7, la rete più corta del telecomando: farà 'Il Mercante al Museo'", ha aggiunto ridendo. Non poteva mancare la satira politica: "Meloni ieri ha incontrato Rama per la questione migranti, c'è intesa per due centri in Albania. L'opposizione protesta e dice 'faranno dei lager'". Fiorello ha dunque chiuso ironizzando: "Sicuramente in Albania staranno meglio di come si sta negli stabilimenti Amazon nel periodo di Natale…". Ospite della puntata la campionessa d'incassi al cinema con la sua opera prima da regista 'C'è ancora domani', Paola Cortellesi, con cui Fiorello ha dato via a diversi momenti di spettacolo, compresa un'improbabile intervista di Fabrizio Biggi a Dracula, interpretato da Fiorello, e la sua compagna Zora, interpretata appunto dall'attrice.  —politicawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Lascia una risposta
Skip to content