International Newspaper

Volodymyr Zelenskyy ha incontrato i difensori a Mariupol

16 febbraio 2022 ore 20:26

La guerra dura da otto anni e l’Ucraina è diventata altrettante volte più forte. A Mariupol, il presidente Volodymyr Zelenskyy ha incontrato militari e agenti delle forze dell’ordine che difendono la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina…

All’evento hanno partecipato anche rappresentanti diplomatici di paesi esteri.

Le parole di Volodymyr Zelenskyy

Volodymyr Zelenskyy premier Ucraina

“Cari difensori dei nostri confini ucraini e della pace sulla nostra terra. Siete dei veri eroi! Cari ambasciatori, diplomatici, leader di organizzazioni internazionali che rimangono con noi oggi in terra ucraina nonostante la situazione vicino ai nostri confini.

Siete dei veri amici! Cari soldati che ora ci guardano dal cielo, mentre hanno dato la vita per la loro terra natale. Voi siete con noi. Siete delle vere leggende! Cari medici, volontari, cappellani che curano, aiutano e pregano per i nostri soldati!

Cari giornalisti che hanno salvato la loro faccia e non hanno diffuso il panico! Cari cittadini che hanno mantenuto la calma! Cari politici che, per motivi di sicurezza nazionale, sono stati in grado di diventare statisti, non fuggitivi.

Caro grande popolo ucraino! Mi congratulo con tutti per le vacanze – Festa dell’Unità! Sono grato a tutti coloro che difendono la Patria! Chi la sostiene e la sosterrà! Chi è fedele al giuramento e fedele all’Ucraina“, ha affermato il Presidente.

L’argomento crisi Ucraina con la Russia

Zelenskyy ha sottolineato che non c’è nulla di cui aver paura con queste persone e il Paese è pronto a superare qualsiasi minaccia,

Volodymyr Zelenskyy incontro in Mariupol

pressione politica e militare.

“Non abbiamo paura di nessuna previsione, non abbiamo paura di nessun popolo, di nessun nemico. Non abbiamo paura di nessuna data, perché ci difenderemo il 16, 17 febbraio, marzo e aprile, settembre e dicembre – giorni e mesi non sono importanti. L’anno è importante: questo è il 2022, non il 2014.

Questa è una differenza importante. La guerra va avanti da otto anni. Siamo diventati altrettante volte più forti. Senza di te non ci sarebbe lo Stato! Senza tu, questa terra non esisterebbe. Non ci sarà libertà su questa terra! Il futuro non è interessante senza di te”, ha sottolineato.

Il presidente ha preso atto delle forze armate ucraine, dei diplomatici ucraini, dei volontari e delle forze di resistenza nazionali dell’intero Paese, che si ispirano a difendere la propria terra, a non cedere alle provocazioni e a “superare la strada verso un’Ucraina pacifica e unita”.

“Stiamo aprendo la strada insieme. E solo insieme costruiremo un’Ucraina pacifica e felice! È un grande onore essere il presidente di queste persone, di un tale stato in un giorno del genere – il Giorno dell’Unità del grande popolo della grande Ucraina“, ha sottolineato Volodymyr Zelenskyy.

Ha anche presentato premi statali a militari.

La Redazione

1 Commento
  1. […] Zelenskyy ha sottolineato che l’Ucraina vuole la pace. […]

Lascia una risposta
Skip to content